Archivia Dicembre 2018

Calcio, Riccardo Cucchi ha presentato a Reggio Calabria il nuovo libro Radiogol

Si intitola ‘Radiogol’ il nuovo libro di Riccardo Cucchi, la storica voce della trasmissione radiofonica ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, che il radiocronista ha presentato a Reggio Calabria, a Palazzo Alvaro, per quella che è un’opera che racconta e ripercorre ben 35 anni di carriera alla radio.

Riccardo Cucchi entrò infatti nella squadra di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’ nel 1981, quasi in punta di piedi, per poi diventare, a partire dal 1994, la prima voce di quella che ancor oggi in Italia è la trasmissione radiofonica più longeva di sempre.

Tra emozioni e retroscena, e con il giornalista Rai Tonino Raffa in qualità di relatore e di moderatore, la presentazione del libro ‘Radiogol’ di Riccardo Cucchi è stata accompagnata a Palazzo Alvaro non solo dalla proiezione di filmati storici, ma anche dalla riproposizione di alcune delle sue più celebri radiocronache.

Tra queste è di certo indimenticabile quella relativa, nel 2016, alla finale dei Mondiali di calcio a Berlino che furono vinti ai calci di rigore dalla Nazionale italiana guidata dal Ct Marcello Lippi. Riccardo Cucchi è andato in pensione, e quindi non fa più parte della squadra di ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, ma leggendo il suo libro sarà possibile ripercorrere 30 anni di Serie A tra grandi successi, ribaltoni e pesanti sconfitte da parte delle big della massima serie calcistica nazionale, dallo scudetto della Roma alla Champions League vinta dall’Inter, e passando per lo scudetto della rinascita bianconera nel 2012, dopo calciopoli e la retrocessione in Serie B.

Per circa 30 anni, inoltre, il radiocronista Riccardo Cucchi ha nascosto la sua fede per i colori biancocelesti. Solo nella sua ultima radiocronaca per ‘Tutto il calcio minuto per minuto’, infatti, ha svelato di tenere per i colori della Lazio.

Economia Calabria: Unical, UniCredit e Unindustria siglano Patto per la crescita

Un Patto per la crescita dell’economia nella Regione Calabria. A stipularlo sono stati Unical, UniCredit e Unindustria Calabria al fine di sostenere la ripresa in atto nella Regione puntando in particolare sull’innovazione e sui nuovi progetti imprenditoriali.

L’intesa, tra l’altro, mira infatti a supportare le aziende operanti in Calabria per gli investimenti, ad agevolare i progetti Industria 4.0, a sostenere la riqualificazione delle competenze ed anche ad incrementare il tasso di interconnessione tra le aziende ed il mondo della ricerca in accordo con quanto è stato riportato con una nota dal sito Internet di Unindustria Calabria.

‘Obiettivo dell’accordo firmato oggi è inoltre quello di promuovere la sinergia tra gli attori del territorio, come fattore propulsivo di sviluppo’, ha dichiarato, tra l’altro, Giuseppe Verde, che è Area Manager Retail Calabria Nord di UniCredit, nel commentare la stipula del ‘Patto per la crescita della Calabria’, e nel confermare l’impegno del Gruppo bancario, quotato in Borsa a Piazza Affari, per il Mezzogiorno.

‘La firma di un protocollo con il sistema dell’alta formazione e con quello bancario è da salutare con favore, soprattutto per un territorio che ha importanti potenzialità’, ha invece dichiarato Natale Mazzuca, u presidente di Unindustria Calabria, nel porre anche l’accento sul fatto che ‘non chiediamo assistenzialismo ma opportunità’, e che ‘.occorre lavorare insieme per migliorare le prospettive economiche di tutti, avendo a cuore lo sviluppo del territorio’.

Il commento alla stipula del ‘Patto per la crescita della Calabria’ è arrivato pure da parte di Gino Mirocle Crisci, il Magnifico Rettore dell’Università della Calabria, che ha messo in evdenza come ‘investire nelle potenzialità dei giovani, negli spin off che nascono all’interno dell’Unical e che si aprono al territorio, sia uno dei segreti per favorire la crescita di tutta la regione’.

Bologna-Crotone Coppa Italia, risultato finale e marcatori

Coppa Italia

Martedì 4 dicembre, con calcio d’inizio alle ore 18, il Bologna tra le mura amiche ha ospitato il Crotone per il disputare il match valido per il quarto turno della Coppa Italia. La gara, quotata dai bookmakers online per le scommesse sportive sul web, ha visto scendere in campo il Bologna di Filippo Inzaghi con il modulo 3-5-2, e precisamente con Da Costa, Gonzalez, Calabresi, Helander, Mbaye, Poli, Nagy, Orsolini, Dijks, Santander e Falcinelli.

Il Crotone, guidato dal mister Massimo Oddo, ha invece risposto con il modulo 4-3-1-2 schierando dall’inizio Cordaz, Sampirisi, Golemic, Marchizza, Martella, Rohden, Barberis, Zanellato, Firenze, Aristoteles e  Simy. Bologna e Crotone si sono affrontate nei sedicesimi di finale di Coppa Italia dopo aver eliminato nel turno precedente, rispettivamente, il Padova ed il Livorno, e per regalarsi agli ottavi di finale della Coppa Nazionale la sfida contro i Campioni d’Italia della Juventus.

Bologna-Crotone risultato finale e marcatori

Sarà il Bologna a sfidare la Juve agli ottavi di finale di Coppa Italia avendo battuto il Crotone per 3 a 0. I padroni di casa, infatti, prima si sono portati in vantaggio al 40esimo minuto con una rete di Riccardo Orsolini, e poi al 56-esimo hanno raddoppiato con Diego Falcinelli. Al 67-esimo ancora Riccardo Orsolini, autore di una doppietta, ha poi fissato il risultato finale sul 2 a 0.

Il Crotone esce così dalla Coppa Italia per rituffarsi nel campionato di calcio di Serie B al fine peraltro di invertire la rotta visto che la squadra calabrese, dopo quattordici turni di campionato, ha conquistato appena 12 punti frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e ben 8 sconfitte. Il pessimo bilancio in campionato, tra l’altro, ha portato all’esonero del mister Stroppa ed all’ingaggio del nuovo tecnico Massimo Oddo, ma i risultati tardano ancora ad arrivare.